Come aumentare le piastrine nel sangue

La condizione in cui si dispone di un basso numero di piastrine nel sangue è noto in gergo medico come trombocitopenia. Le piastrine (trombociti) sono globuli incolori che aiutano il coagulo del sangue. Esse arrestano le emorragie aggregandosi e formando tappi nelle lesioni dei vasi sanguigni.

I sintomi delle poche piastrine nel sangue possono includere: ecchimosi eccessiva, sanguinamento superficiale nella pelle (che appare come un’eruzione cutanea di macchie rosso-viola grandi come una punta di spillo, di solito sulla parte inferiore delle gambe), prolungato sanguinamento da tagli, sanguinamento dalle gengive o dal naso, sangue nelle urine e nelle feci.

La trombocitopenia si verifica spesso a causa di un problema separato: leucemia, alcuni tipi di anemia, infezioni virali, esposizione a sostanze chimiche tossiche, farmaci chemioterapici, consumo di alcol. O può essere un effetto collaterale dell’assunzione di alcuni farmaci. Oppure è dovuta alla presenza di piastrine nella milza a causa di cancro o malattie del fegato gravi, che provocano una diminuzione delle piastrine in circolazione. Essa colpisce sia bambini che adulti.

Una normale conta piastrinica in una persona sana varia da 150.000 a 450.000 piastrine per microlitro di sangue. Quando il conteggio è sotto 150.000 piastrine per microlitro, questo livello è considerato un basso numero di piastrine. La trombocitopenia può essere lieve e causare pochi segni o sintomi. In rari casi, il numero di piastrine può essere così basso che si verifica una pericolosa emorragia interna. Tuttavia, sono disponibili diverse opzioni per il suo trattamento.

Le persone con trombocitopenia lieve possono non avere bisogno di una terapia. Ad esempio, esse possono non presentare sintomi o la condizione scompare da sé. Alcune persone sviluppano invece una trombocitopenia grave o di lunga durata (cronica). A seconda di cosa sta causando il vostro bassa numero di piastrine, le terapie possono includere: il trattare la causa (ad es. una condizione o un farmaco), fare trasfusioni di sangue o piastrine, prendere dei farmaci, etc.

Se avete una trombocitopenia, cercate di evitare attività che potrebbero causare lesioni (ad es. gli sport di contatto, come pugilato, arti marziali e calcio) o che comportano un elevato rischio di infortuni. Bevete alcol con moderazione, o smettete del tutto. L’alcol rallenta la produzione di piastrine nel corpo. Chiedete al vostro medico se potete bere alcolici. Usate cautela con i farmaci da banco per il dolore, come l’aspirina e ibuprofene, che possono alterare la funzione piastrinica.

Un modo per aumentare un conteggio basso di piastrine in modo naturale prevede l’uso della papaya. Sia il frutto che le sue foglie, infatti, possono contribuire ad aumentare un basso numero di piastrine nel giro di pochi giorni. Mangiate quindi la papaia matura o bevete un bicchiere di succo di papaya con un po’ di succo di limone 2 o 3 volte al giorno. Si può anche battere un paio di foglie di papaya con un pestello per estrarne il succo e berne 2 cucchiai per 2 volte al giorno.

Anche l’erba di grano può essere utile per aumentare la conta piastrinica. Infatti, può produrre aumenti significativi dell’emoglobina, dei globuli rossi, dei globuli bianchi totali e dei globuli bianchi differenziali. Ciò accade perché l’erba di grano  ha un elevato contenuto di clorofilla con una struttura molecolare quasi identica alla molecola dell’emoglobina presente nel sangue umano. Quindi bevete ½ tazza di succo di erba di grano al giorno, mescolato con un po’ di succo di limone.

La zucca è un altro alimento utile per migliorare la vostra bassa conta piastrinica. È ricca di vitamina A che aiuta a sostenere un corretto sviluppo delle piastrine. Essa regola anche le proteine ​​prodotte nelle cellule, il che è importante per aumentare il livello di piastrine. In ½ bicchiere di succo di zucca fresca, aggiungete 1 cucchiaino di miele e bevete 2 o 3 volte al giorno. Inoltre, includete la zucca nella vostra dieta con l’aggiunta di purea di zucca a zuppe, stufati, frullati e prodotti da forno.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *