Come curare eczema sul viso

L’eczema è una condizione cutanea in cui la pelle diventa rossa, gonfia e pruriginosa. Molti fattori come le allergie, la genetica, alcune malattie e sostanze irritanti contribuiscono ad esso. L’eruzione cutanea si verifica comunemente sulle guance, sui glutei, sui gomiti e dietro le ginocchia.

Il prurito è intenso e compulsivo e quando ci si graffia la pelle diventa ulteriormente rossa e infiammata. I graffi spesso rompono la pelle, il che permette ai batteri di entrare e causare infezione. Alla fine, si crea una crosta che poi comincia a venire via. Anche se non è contagioso, l’eczema è difficile da curare e ciò che inizia nell’infanzia continua nell’età adulta. Le manifestazioni sono seguite da periodi di remissione che possono durare per settimane, mesi e anni.

L’eczema è molto comune, e in molti casi è anche gestibile. Infatti, decine di migliaia di italiani hanno una forma di eczema. È più comune per i bambini sviluppare eczemi sul viso (soprattutto sulle guance e sul mento), ma può apparire ovunque sul corpo. Più spesso, l’eczema va via quando un bambino cresce, anche se alcuni di loro continueranno a sperimentare l’eczema in età adulta. Pure gli adulti possono sviluppare eczema, anche se non lo hanno mai avuto da bambini.

L’eczema ed i suoi sintomi sono diversi per tutti. Il tuo eczema può sembrare diverso da quello di un altro adulto o del tuo bambino. Può anche apparire in diverse aree del corpo in tempi diversi. L’eczema è di solito accompagnato da prurito. Per molte persone, il prurito è solitamente solo lieve o moderato. Ma in alcuni casi può diventare molto peggiore e ciò potrebbe portare a una pelle estremamente infiammata. A volte il prurito diventa così forte che ci si graffia fino a sanguinare.

La chiave per convivere in buona salute con l’eczema è mantenere i sintomi sotto controllo. Perciò è bene sapere quali “fattori scatenanti” quotidiani vi sono nei tuoi dintorni – come pelle secca, irritanti, allergeni e stress – i quali potrebbero far emergere l’eczema o farlo peggiorare. In molti casi l’eczema è gestibile, specie con una corretta cura della pelle. Ciò include il bagno e l’idratazione quotidiani, talvolta in combinazione con farmaci da prescrizione e/o terapie alternative.

Alcune cose di base che puoi fare per aiutare a controllare l’eczema sono: stabilire una routine quotidiana di cura della pelle; riconoscere situazioni e eventi stressanti e imparare ad evitarli od a farvi fronte usando tecniche di gestione dello stress; prestare attenzione a graffiare e strofinare, e limitare il contatto con materiali o sostanze che possono irritare la pelle (usa vestiti morbidi e traspiranti ed evitate i tessuti che danno prurito come la lana, che possono irritare l’eczema).

Ci sono molti trattamenti diversi che le persone con eczema possono usare per alleviare i sintomi. Questi includono: prodotti da banco, come ad es. detergenti gentili e privi di sapone; farmaci disponibili solo con una prescrizione medica (ad es. corticosteroidi topici e farmaci orali sistemici); fototerapia, che espone la zona colpita alla luce sotto controllo medico; terapie complementari e alternative, comprese le agopunture, gli integratori e le tecniche di riduzione dello stress.

Per curare l’eczema in modo naturale, si può usare l’olio di cocco, che ha grandi qualità nutrienti e lenitive. Per prevenire il dolore dovuto ai graffi infiniti, strofinate l’olio di cocco in tutte le aree colpite per 10 minuti. Usatene tanto, in modo che la pelle possa assorbirne buone quantità. L’olio di cocco non solo riduce il prurito, ma migliorerà anche il tessuto cutaneo danneggiato, rimuove l’arrossamento e conserva la pelle morbida e ben idratata in ogni momento.

È importante mantenere la pelle fresca e libera dal sudore, poiché troppo sudore e calore irritano la pelle e aumentano il prurito. L’olio di sandalo ha un grande potere di guarigione e raffreddamento. Non solo mantiene la pelle fresca e fresca, ma può anche sbarazzarvi da qualsiasi infezione. Applicate un po’ di olio di sandalo su tutte le aree colpite due volte al giorno.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *