Come curare influenza intestinale

Nessuno ama essere ammalato, ma l’influenza intestinale – o gastroenterite – offre un brutale mix di sintomi. Quando colpisce, può rapidamente renderti metterti ko, magari sdraiato sul pavimento della stanza da bagno non lontano dal lavandino o dal WC.

L’influenza intestinale è causata dal mangiare alimenti contaminati o dal bere acqua contaminata che contiene batteri, virus, parassiti e altri germi nocivi che causano l’infezione. La gastroenterite è di solito causata da virus come i rotovirus, i calciviruses o il norovirus, che entrano nello stomaco e negli intestini attraverso il cibo e l’acqua che contengono questi virus.

È anche possibile contrattare l’infezione entrando in contatto con una persona infetta che non ha lavato le proprie mani correttamente dopo essere andata alla toilette e il virus rimane, attaccato alle sue mani, oppure quando si tocca un altro oggetto o si stringe la mano.

Le fasi iniziali partono con brividi, febbre e nausea, che si traducono in vomito, diarrea, ma anche mal di testa, dolori muscolari e febbre. I sintomi generalmente appaiono tre o quattro giorni dopo essere stati infettati e possono essere sia lievi che gravi, e durano da due o tre giorni a più di dieci giorni. È terribile e non c’è cura. L’influenza dello stomaco deve fare il suo corso, un po’ come succede con la normale influenza. Detto questo, i rimedi che seguono possono fornire un sollievo dai sintomi peggiori e aiutarti a rimetterti in piedi una volta che la fase più difficile finisce.

Bevete molti liquidi. I liquidi sono di importanza fondamentale poiché l’influenza intestinale porta a perdendo fluidi corporei vitali per sudorazione, vomito e diarrea. Se hai difficoltà ad assumere liquidi, prova a prenderli solo a piccoli sorsi a intervalli regolari. Evitate bevande caffeinate come il caffè, il tè nero forte e il cioccolato. Possono influenzare il tuo sonno in un momento in cui avere abbastanza riposo è cruciale. Evitate anche l’alcool, in quanto funge da diuretico.

I migliori liquidi da bere sonoi seguenti: liquidi chiari, come acqua e brodo: preparazioni da banco; bevande sportive, che possono aiutare con la sostituzione dell’elettrolito (ciò dovrebbe essere però riservato ai bambini più grandi e agli adulti); alcuni tè, come ad esempio quelli allo zenzero e alla menta piperita, che possono aiutare a calmare il tuo stomaco e ad alleviare la nausea (evitate tisane altamente caffeinate).

Mangiare può essere difficile quando si ha l’influenza intestinale. Non forzatevi di mangiare se il mero pensiero del cibo vi fa star male. Quando finalmente si sente di poter mandar giù qualcosa, è meglio iniziare in modo lento e semplice. La dieta banane, riso, purea di mela cotte e pane tostato può essere ottima quando si ha uno stomaco in subbuglio, Infatti, questi quattro alimenti sono facili da digerire, contengono carboidrati per darvi energia e per ricostituire le sostanze nutritive.

Le banane sono facili da digerire, possono sostituire il potassio che perdete dal vomito e dalla diarrea e rafforza la fodera dello stomaco. Il riso bruno ha troppo fibra e può produrre gas in eccesso. Il riso bianco è invece facile da digerire per il vostro corpo e fornisce energia dai carboidrati. La purea di mele cotte fornisce una spinta energetica grazie a carboidrati e zuccheri, e contiene pectina, che può aiutare con la diarrea. Anche il pane tostato è facile da digerire, ma evitate quello integrale.

In generale, evitate latticini, cibi fibrosi e tutti i cibi grassi o piccanti. Non tutti hanno problemi con il latte quando hanno l’influenza intestinale, ma potrebbe essere difficile da digerire e può aggravare gas e diarrea. Non avete bisogno di fibra extra se le tue viscere sono sciolte. Evitate cibi grassi e salati come la pancetta. State lontano da piatti a base di pomodoro, curry e peperoncino.

Quando si ha l’influenza intestinale, il vostro corpo ha bisogno di riposo per combattere l’infezione. Prendetevi un sacco di sonno e riducete la quantità di attività che normalmente fate durante il giorno. Ciò significa rilassarsi sul divano quando non si è a letto. Mentre stai riposando, il tuo corpo sta lavorando sodo per combattere l’infezione e riparare i danni a livello cellulare.

L’influenza dello stomaco non può essere curata da farmaci, e gli antibiotici non aiuteranno quando un virus è il colpevole. Puoi prendere un farmaco da banco per trattare i sintomi, ma così fai poco. Per la febbre o i dolori, l’ibuprofene può aiutare, a condizione che non ti sconvolga di più lo stomaco. Può anche affaticare i reni se vi disidrata. Prendetene poco e con il cibo. Se state cercando sollievo da nausea o diarrea, ci sono alcuni farmaci che il medico può prescrivervi che possono alleviare i sintomi.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *