Come curare influenza

L’influenza è una comune malattia infettiva virale diffusa da tosse e starnuti. I sintomi dell’influenza sono più intensi e più severi di quelli del raffreddore comune e possono durare da qualche giorno a poche settimane. Può essere molto spiacevole, ma di solito si starà meglio in circa una settimana.

L’influenza si può prendere tutto l’anno, ma è più comune d’inverno, per questo è anche nota come “influenza stagionale”. L’influenza non è la stessa cosa del freddo comune. L’influenza è causata da un diverso gruppo di virus ed i sintomi tendono ad manifestarsi improvvisamente, sono più severi e durano più a lungo, per cui in genere siete costretti a stare a letto.

Il raffreddore comune è dunque un precursore dell’influenza. Centinaia di virus possono causare il raffreddore. Continuando ad alimentare il raffreddore, una mattina ci si sveglierà con una sensazione di febbre, starnutendo, tossendo e avendo un dolore in ogni muscolo e osso nel corpo, scoprendo quindi che hai l’influenza, la quale è causata da virus influenzali A o B.

Alcuni dei principali sintomi di influenza includono infatti: una febbre di 38 °C o superiore, stanchezza e debolezza, mal di testa, dolori generali, una tosse secca. Alcuni sintomi sono simili a quelli del raffreddore, come un naso bloccato, starnuti e mal di gola e possono anche essere causati dall’influenza, ma tendono ad essere meno severi degli altri sintomi che si hanno.

Anche dopo che i sintomi sono andati via, rimanete in uno stato così debole che non riuscite a fare il vostro lavoro di routine. I virus influenzali entrano nel corpo attraverso le mucose degli occhi, della bocca e del naso. Questa malattia è molto contagiosa e se si trova che un membro della famiglia ne soffre, allora tutti gli altri membri sono sicuri di contrarre l’infezione, prima o dopo.

Il miglior rimedio è riposare stando al caldo e bevendo molta acqua per evitare la disidratazione. Dato che non vi sono cure per l’influenza, i trattamenti da banco possono solo portare il sollievo dei sintomi o abbreviare la durata di tali sintomi: puoi prendere il paracetamolo o l’ibuprofene per abbassare una febbre elevata e alleviare il dolore se necessario. Oppure puoi usare i metodi naturali, che possono aiutarti a sentirti meglio lungo la strada della guarigione.

Innanzitutto, è importante soffiarsi il naso regolarmente quando si ha parecchio muco, piuttosto che tirarlo su nella propria testa. Ma quando ci si soffia forte il naso, la pressione può causare un fastidio all’orecchio. Il modo migliore per soffiarsi il naso è premere un dito su una narice mentre si soffia dolcemente per ripulire l’altra. Lavatevi le mani dopo esservi soffiato il naso.

La vitamina C può combattere l’influenza e altri virus meglio di qualsiasi farmaco. Aumenta la forza del sistema immunitario e aiuta a combattere rapidamente e rapidamente l’infezione. Prendere la vitamina C sotto forma di vitamina C può irritare l’intestino e causare diarrea, per cui è meglio prenderla da fonti naturali, come un’arancia o un’amla, che ne è ricca. Grattate una grande amla e immergetela in acqua calda per 10 minuti, poi consumate questa miscela calda due volte al giorno.

Prendete poi un bicchiere d’acqua calda e aggiungete una goccia di olio di origano. Mescolate bene e bevete questa miscela ogni due ore. Quest’olio ha infatti potenti proprietà antivirali e antibiotiche che fanno un ottimo lavoro contro il virus e portano enorme sollievo nei sintomi. L’olio di origano ridurrà anche le mal di testa e il dolore insopportabile nei muscoli e nelle articolazioni.

Anche lo zenzero ha potenti poteri curativi ed è ampiamente usato per curare quasi ogni malattia. Bollite una tazza di acqua e aggiungetevi un cucchiaino di zenzero grattato. Fate bollire per un paio di minuto, dopodiché spegnete il fornello. Lasciate che il tè di zenzero si raffreddi per cinque minuti, quindi filtratelo e bevetene tre o quattro tazze di giorno, finché non state meglio.

Riposare quando si ha l’influenza aiuta il proprio corpo a dirigere l’energia verso la battaglia immunitaria. Questa battaglia impegna il corpo. Quindi dategli un piccolo aiuto sdraiati sotto una coperta. Inoltre, bevete liquidi caldi, che riducono la congestione nasale, contribuiscono a prevenire la disidratazione e alleviano le membrane infiammate che proteggono il naso e la gola.

I gargarismi possono inumidire la gola e provocare un sollievo temporaneo nei confronti del mal di gola. Prova a farli dopo aver disciolto un cucchiaino di sale in un bicchiere acqua calda, ripetendoli per quattro volte al giorno. Per ridurre il solletico nella gola, provate un gargarismo astringente – ad esempio con il tè, che contiene tannino – in modo da stringere le membrane. Oppure usate una fluido viscoso fatto da miele o da una miscela di miele e aceto di sidro di mele.

Inoltre, fate bollire una pentola piena d’acqua e aggiungetevi qualche goccia di olio di eucalipto. Dopodiché, sedetevi a un tavolo con la pentola e piegate il viso sopra di essa. Gettate un grande asciugamano sopra la vostra testa per coprire la pentola e intrappolare il vapore. Inalate profondamente il vapore finché l’acqua non si raffredda. Eseguite questo trattamento due volte al giorno, per eliminare le vie aeree ostruite, idratare i passaggi nasali e rilassarsi.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *