Come curare una tendinite

La tendinite è l’infiammazione di un tendine, che è una sorta di cordone spesso che congiunge il muscolo all’osso. I tendini aiutano i muscoli a muovere un giunto. La tendinite colpisce comunemente le spalle, i bicipiti, le mani, i polsi, i pollici ed i polpacci. Questa condizione provoca infiammazione e dolore nelle aree intorno ad un giunto, come i tendini, i legamenti e i muscoli.

La tendinite spesso deriva da lesioni sportive o da movimenti ripetitivi, causati ad es. da: giardinaggio, lavori di carpenteria, tennis, spalamento di neve, golf, sci. Ma può essere causata anche da: cattiva postura o abitudini sbagliate nel camminare; stress sui tessuti molli da parte di un’articolazione o ossa anomale o malamente posizionate; alcuni tipi di artrite e condizioni correlate; condizioni metaboliche come il diabete; effetti collaterali dovuti a determinati farmaci.

Alcuni tipi di tendinite possono verificarsi all’improvviso, durano per giorni o più e di solito migliorano con il riposo o un trattamento. Possono pure verificarsi di nuovo nella stessa zona del corpo. Un medico curante può diagnosticare la maggior parte dei tipi di tendinite con la storia medica e un esame fisico. Se c’è un persistente arrossamento o gonfiore intorno alle articolazioni con febbre o brividi, consultate subito un medico per assicurarvi che non vi sia un’infezione.

Anche il problema del tendine di Achille è un problema gravoso del tendine. Il tendine di Achille è il più grande tendine delle nostre dita dei piedi che ci spingono mentre camminiamo o corriamo. La lesione di un tendine è un problema comune tra gli adulti, in particolare quelli di 40 anni o più. Quando l’età aumenta, i muscoli diventano meno elastici e non assorbono facilmente gli stress.

Molti farmaci antinfiammatori sono disponibili sul mercato per alleviare il dolore della tendinite. I farmaci non steroidei ti daranno sollievo senza farti sentire rigido, ma consulta un medico o un farmacista prima di prenderli, in modo da non avere effetti negativi quando li utilizzi. Un altro potente medicinale antinfiammatorio è l’iniezione di cortisone. Questa devono essere utilizzata solo quando i sintomi della tendinite sono molto forti e persistenti, e può dare ottimi risultati.

Esistono molti altri metodi per trattare la tendinite, e comprendono il riposo. Il riposo gioca una parte molto importante quando vogliamo curare il tendine gonfio. Se soffri di lesioni del tendine, la mancanza di riposo può aumentare il dolore e il gonfiore. Il riposo può aiutare a guarire i tuoi tessuti feriti in modo efficace. Il riposo non significa riposo completo, bensì della parte interessata.

Puoi anche fare esercizio fisico, ma assicurati di fare solo quegli esercizi che non aumentano il tuo dolore. Escludete agli sport ad alto impatto dalla vostra routine quotidiana finché il tendine ferito non viene curato. Non eseguite un’attività fisica per un lungo periodo di tempo. Prendetevi piccole pause per alleviare lo stress. Il riposo completo non è buono e può causare rigidità nelle articolazioni. Un piccolo movimento può aiutarti a mantenere la flessibilità delle articolazioni.

Spesso i medici prescrivono la terapia fisica per trattare l’infiammazione dei tendini. Questa terapia, infatti, renderà l’area più forte. Ci sono alcuni esercizi che possono aiutare a curare una dolorosa tendinite. Tali esercizi danno molto beneficio e sono studiati per rafforzare e allungare i tendini muscolari interessati. L’enfasi principale di questi esercizi è la contrazione dei muscoli mentre li si allunga. L’esercizio è la scelta migliore per trattare la tendinite cronica.

Un’altra terapia efficace per curare i danni al tendine include il massaggio delle fibre del tendine per stimolare i meccanismi di riparazione dei tessuti naturali. Questi sono sicuri ed efficaci nel caso, ad esempio, del gomito da tennis e della tendinite di Achille.

Ciò comporta lo sfregamento del tendine infiammato avanti e indietro delicatamente. I colpi devono essere perpendicolari, allo stesso modo in cui faremmo con le corde della chitarra per suonare. Tuttavia, non è raccomandabile mettere troppo pressione sui tendini. Assicuratevi di effettuare questa terapia solo quando il dolore e l’irritazione nell’area interessata sono diminuiti.

È possibile terminare la terapia del massaggio facendo dei massaggi con il ghiaccio per pochi minuti. Più in generale, è anche possibile applicare ghiaccio per trattare l’area gonfia. Ciò ti aiuterà pure a sbarazzarti del dolore irritante dovuto all’infiammazione del tendine. Applica il ghiaccio per circa 10 -12 minuti diverse volte al giorno per vedere dei risultati. Puoi creare il ghiaccio per trattare l’area gonfia o per il massaggio congelando nel freezer una tazza di plastica piena di acqua.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *