Come prevenire la disidratazione

La disidratazione si verifica quando il tuo corpo perde più liquidi di quelli che assume. Quando il contenuto normale dell’acqua del vostro corpo è ridotto, ciò sconvolge l’equilibrio dei minerali (sali e zuccheri) nel tuo corpo, il che a sua volta influenza il suo funzionamento.

L’acqua costituisce oltre due terzi del corpo umano sano. Lubrifica le articolazioni e gli occhi, aiuta la digestione, elimina i rifiuti e le tossine e mantiene la pelle sana. Il clima, la quantità di esercizio fisico che stai facendo e la tua dieta possono contribuire alla disidratazione. Puoi anche diventare disidratato come risultato di una malattia, come il vomito persistente e la diarrea, o la sudorazione da una febbre. Alcuni dei primi segnali di disidratazione includono: sentire sete, una bocca secca, stanchezza, avere urine di colore scuro e profumate, urinazione meno frequente del solito.

Per evitare di diventare disidratato, devi ovviamente bere molti liquidi. La maggior parte delle volte, è possibile impedire la disidratazione bevendo acqua regolarmente per tutto il giorno. Siate guidati dalla vostra sete, ma siate consapevoli che con il caldo, durante l’esercizio fisico e durante la malattia, si dovrebbe bere di più. Infatti, se sei attivo, o se il tempo è molto caldo, c’è un rischio maggiore di diventare disidratato, per cui occorre aumentare l’assunzione di liquidi.

La disidratazione lieve può essere risolta con il bere più acqua e zucchero di frutta diluita. Se necessario, puoi acquistare soluzioni di reidratazione orale in farmacia. Come guida, avere l’urina pallida o chiara è un buon segno che sei ben idratato. Poiché diverse persone sudano a tassi diversi, è molto difficile fornire raccomandazioni specifiche su quanto liquido si dovrebbe bere. Tuttavia, bisogna bere più del normale durante e dopo un esercizio fisico fatto al sole o al caldo.

Se tu, tuo figlio o qualcuno che stai curando è malato, soprattutto con febbre, vomito o diarrea, c’è un elevato rischio di disidratazione, quindi è importante iniziare a idratarsi il più presto possibile. Tuttavia, il bere più liquido di quanto il tuo corpo possa elaborare può ridurre la quantità di sodio (ovvero di sale) nel sangue. Ciò può portare a una condizione grave e potenzialmente fatale: l’iponatremia. Se senti disagio e gonfiore dal bere, smetti di bere e lasciati il tempo per recuperare.

Bere due bicchieri di latte di cocco al giorno è un ottimo modo per prevenire la disidratazione. Esso è pieno di nutrienti preziosi e ha potenti proprietà antibatteriche, antivirali, antimicrobiche e antiossidanti. Fornisce anche più quantità adeguate di elettroliti al corpo e lo mantiene in salute eccellente, sciacquando via tutte le tossine e gli agenti patogeni nocivi. Il latte di cocco può anche sostenere i livelli di energia del corpo e rimuovere ogni segno di debolezza o fatica.

Dovresti bere due bicchieri di succhi di frutta appena spremuti ogni giorno. La frutta è piena di antiossidanti e contiene enormi quantità di vitamine e minerali chiave che non solo forniscono il corpo di forza e vigore ma mantengono anche molto di ciò che serve per un suo buon funzionamento. Puoi anche mangiare frutti come anguria, papaya, melone e altri simili che hanno un grande contenuto d’acqua. Al primo segno di disidratazione, bevi molta liquidi e succhi di frutta.

Infine, il tè verde non solo previene la disidratazione e insaporisce l’acqua, ma mantiene anche il corpo forte e sano. I suoi ben noti potenti antiossidanti possono affrontare una vasta gamma di malattie e disturbi e curare le infezioni. Fate bollire una tazza di acqua e mettetevi del tè verde per dieci minuti. Filtrate il tè e bevete tre o quattro tazze al giorno in maniera abitudinaria.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *