Esame feci sangue occulto: come fare

Un esame del sangue occulto nelle feci è molto semplice e risulta utile per determinare qualsiasi sanguinamento all’interno del tratto gastrointestinale e/o un possibile tumore del colon.

Per garantire risultati accurati, occorre seguire attentamente le istruzioni fornite dal medico. Una preparazione adeguata del paziente è importante per quest’analisi, in quanto alcuni prodotti possono contenere sostanze chimiche simili a quelle nel sangue che possono provocare un falso positivo. Al fine di garantire dei risultati corretti, il paziente deve pertanto:

  • seguire una dieta priva di carne rossa o altra carne rara cotta (manzo, agnello, maiale, fegato, etc.) nei tre giorni precedenti alla raccolta del campione, mentre sono ammesse piccole quantità di pollo, tacchino o pesce, purché ben cotti;
  • il consumo di farmaci come l’aspirina e gli anti-infiammatori non steroidei (ad es. ibuprofene), ma anche i coagulanti, i farmaci per l’artrite, le preparazioni contenenti ferro o iodio, dovrebbero essere evitati per un’intera settimana (7 giorni) precedente alla raccolta del campione;
  • vitamina C (ad es. sotto forma di integratori, agrumi e succhi di frutta) e meloni dovrebbero essere evitati nei tre giorni precedenti alla raccolta del campione, mentre gli altri frutti sono ammessi;
  • verdure come broccoli, cetrioli, carote, ravanelli, radicchio rosso, rafano, cavolfiore e altri dovrebbero essere evitati nei tre giorni precedenti alla raccolta del campione, mentre si possono mangiare lattuga, mais, spinaci, sedano e altri ortaggi non indicati in precedenza;
  • l’esame non dovrebbe venire effettuato in presenza di sanguinamento: ciclo mestruale, emorroidi, sangue nelle urine dato che lo scopo è quello di scoprire il sangue nascosto.

Se di solito assumi dei farmaci, non interromperli senza l’approvazione del tuo medico curante. Tuttavia, tieni conto del fatto che il ferro o le preparazioni che lo contengono possono dare dei risultati “falsi positivi” (ovvero segnalare sangue occulto inesistente). Al contrario, la vitamina C, specie in dosi maggiori di 250 mg al giorno, possono dare “falsi negativi”, cioè mascherarlo.

Come avrai capito, quindi, l’esame del sangue occulto non è sempre preciso. Esso potrebbe mostrare un risultato negativo quando il cancro è presente, oppure se il cancro od i polipi non sanguinano. Inoltre, l’esame potrebbe mostrare un risultato positivo quando non si ha il cancro a causa del sanguinamento da altre fonti, come ad es. un’ulcera allo stomaco, emorroidi, etc.

Un esame del sangue occulto nelle feci può portare ad effettuare ulteriori analisi. Quando il risultato del sangue occulto nelle feci è positivo, fare una colonscopia è normale. Il medico può inoltre raccomandare ulteriori osservazioni: ad es. un altro test del sangue occulto fecale, la valutazione del tratto gastrointestinale superiore, o una combinazione di questi. Si noti che alcuni tumori rilevati dalla colonscopia non sono rilevabili dall’esame del sangue occulto nelle feci.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *